Home Spettacolo Milazzo, a teatro contro la mafia

Milazzo, a teatro contro la mafia

- Advertisement -

Lo spettacolo teatrale “Di mafia si muore sempre tre volte” ha suscitato consensi unanimi tra gli spettatori presenti al teatro Trifiletti di Milazzo. La pièce scritta e diretta da Marina Romeo, con Beatrice Damiano, Oriana Civile e Rossano Artino Innaria è stata fortemente voluta dall’assessore Salvo Presti. Il teatro gremito da oltre 800 studenti è diventato luogo d’incontro.
Alla rappresentazione infatti, la presenza di Piero Campagna, fratello di Graziella,  ragazzina barbaramente uccisa dalla mafia, ha reso l’atmosfera ancora più emozionante. Il carabiniere che mai si è arreso, che ha insieme ai familiari, assistito a insabbiamenti, depistaggi, assoluzioni inimmaginabili, scarcerazioni impensabili, ha preso il microfono. Ha raccontato il calvario subito, il dolore per la tragica morte di una sorellina amplificato dalla durata biblica del processo.
Ha narrato ad una platea attentissima, la storia di Graziella, una ragazza di soli 17 anni che lavorava in una lavanderia per dare un contributo alla  famiglia . Lavava e stirava i vestiti la piccola Campagna, quando trovò per caso, nella tasca di una giacca , una maledetta agendina. Pochi fogli che pero’ svelavano  il segreto di una latitanza coperta per anni da complicita’ istituzionali. “Graziella ha ribadito il fratello, era solo una ragazzina che non era contro la mafia o a favore della mafia, era una giovinetta come tante.  Amava i familiari,  la musica, i cani e sognava una vita semplice e serena”.
La pièce di Marina Romeo ha suscitato grande successo anche tra gli adulti presenti , che hanno chiesto agli organizzatori di predisporre altre repliche serali.

- Advertisement -

Più lette della settimana