Nebrodi, prosegue l’emergenza neve

1700

Continua l’emergenza neve sui Nebrodi. Scuole chiuse in diversi centri della Provincia di Messina. Le ordinanze emesse dai sindaci riguardano tutte le scuole di ogni ordine e grado esistenti sul territorio dei Comuni interessati dall’emergenza, comprese le scuole materne e gli asili nido comunali a causa delle strade ghiacciate ed intransitabili. Le abbondanti nevicate dei giorni scorsi hanno messo in ginocchio intere comunità. I paesi più alti sono completamente isolati, alcuni senza acqua e con problemi di interruzione di corrente. I mezzi spalaneve sono a lavoro per liberare le strade ma le operazioni procedono a rilento. Capizzi il centro più colpito, dove alcuni residenti sono letteralmente “murati” in casa dalla neve. Nel frattempo anche i mezzi inviati dall’ex Provincia sono andati presto in tilt, o hanno subito guasti. A Montalbano Elicona per fronteggiare l’emergenza è stato richiesto l’intervento dei reparti dell’Esercito. Cominciano a scarseggiare i beni di prima necessità, i farmaci e ci sono anche i dializzati che devono raggiungere i centri attrezzati per effettuare la terapia. Disagi alla rete idrica di molte abitazioni che risulta essere ghiacciata e non eroga acqua mentre alcune frazioni sono prive di metano in quanto i tecnici sono rimasti bloccati lungo il tragitto. Scuole chiuse e disagi anche a Floresta, Raccuja, Ficarra, Sant’Angelo di Brolo, Furnari, Mirto, Longi, Galati e Tortorici dove alcune abitazioni sono rimaste isolate in contrada Colla e Moira ed in altre frazioni più lontane dal centro abitato. A Mistretta il sindaco Porracciolo ha emanato un’ordinanza questa mattina di chiusura scuole per neve per i giorni 10 e 11. Diverse strade sono coperte di neve e ghiaccio e rendono impossibili gli spostamenti. Disagi anche nelle frazioni di Alcara Li Fusi per due giorni coperta dalla neve. Pian piano la situazione sta tornando alla normalità grazie anche al prezioso contributo delle squadre di protezione civile. Notevoli i disagi per gli allevatori dei Nebrodi. Dopo 72 ore di black out tornano raggiungibili le Isole Eolie. Collegate sia da navi che aliscafi Vulcano, Lipari e Salina mentre, invece si registrano ancora difficoltà per raggiungere Alicudi, Filicudi, Panarea e Stromboli. Abbondanti nevicate con la colonnina di mercurio che scenderà di nuovo sotto lo zero sono previste per stanotte. Le temperature saliranno gradualmente a partire da mercoledi.