Capo d’Orlando, la mensa scolastica dopo le festività natalizie

0
183

“Il servizio mensa nelle scuole dell’obbligo di Capo d’Orlando partirà in coincidenza con la ripresa delle attività scolastiche, subito dopo le festività natalizie”. Lo ha dichiarato il vicesindaco con delega alla pubblica istruzione, Andrea Paterniti. “Non appena approvato il bilancio, abbiamo immediatamente avviato  le procedure e bandito la gara per l’affidamento del servizio attraverso la centrale di committenza Asmel. Rispettati i necessari tempi tecnici, alla scadenza del termine fissato, è giunta un’offerta e, visto che l’importo della gara supera i 40mila euro, abbiamo richiesto all’Urega l’invio di due componenti per completare la commissione. In ogni caso, ha concluso Paterniti – non vi saranno ulteriori disagi.”  Con la ripresa della scuola a gennaio, il servizio verrà avviato dal Comune in forma gratuita, come è avvenuto negli ultimi cinque anni. Su questo argomento, alcuni giorni fa, erano stati i consiglieri di minoranza, Sandro Gazia, Alessio Micale, Angiolella Bottaro e Daniela Trifilò, a presentare un’interrogazione al sindaco, Franco Ingrillì, sui ritardi nell’avvio del servizio di mensa scolastica. I consiglieri avevano segnalato che la passata amministrazione si è associata ad Asmel (associazione per la sussidiarietà e la modernizzazione degli enti locali) per l’indizione della procedura di gara ma che ancora non si fosse concluso l’iter amministrativo. Per questo avevano chiesto al sindaco di spiegare il ritardo nell’attivazione del servizio e se la somma stanziata risultasse sufficiente. A questo punto, con l’annuncio dell’avvio del servizio, alla ripresa delle lezioni dopo le festività natalizie, il caso politico si può considerare concluso.