Morte Lorena Mangano, rito abbreviato per Forestieri e Gugliandolo

1354

All’udienza preliminare per la morte della giovane Lorena Mangano, rito abbreviato per Forestieri e Gugliandolo. Un’udienza “commossa”, quella che si è celebrata stamattina al Tribunale di Messina. Presente la famiglia di Lorena, gli amici ed i ragazzi coinvolti nell’incidente. Dinnanzi al Gup Salvatore Maestroeni, Gaetano Forestieri, il finanziere trentaduenne accusato di omicidio stradale e competizione non autorizzata, accompagnato dall’avvocato difensore Salvatore Silvestro e Giovanni Gugliandolo difeso da Piero Luccisano, il pasticcere di 26 anni accusato di aver partecipato con Forestieri a quella “folle gara” che, lo scorso 25 giugno, lungo il Corso Garibaldi di Messina, si è poi conclusa con la tragica morte di Lorena. I legali dei due conducenti hanno richiesto per i loro assistiti che si proceda a giudizio abbreviato. La famiglia di Lorena, mamma, papà, fratello, sorella, insieme ai tre ragazzi che quella notte erano in macchina con lei ed all’Associazione Vittime della Strada, si sono invece costituiti parte civile. Ad assisterli, anche oggi in aula, c’erano gli avvocati difensori Aurora Notarianni, Roberto Argeri e Francesco Rizzo.