Blitz antinquinamento a Villafranca. Un Sequestro a San Piero Patti.

709

Gli agenti del Nucleo Ambientale della Polizia Metropolitana di Messina, coordinata dal comandante Antonino Triolo, hanno portato a termine un’importante operazione antinquinamento, in territorio di Villafranca Tirrena. In contrada Brunaccini è stata rilevata una vasta area adibita a discarica in cui erano presenti rifiuti pericolosi di ogni genere, tra cui un manufatto con coperture e pareti in fibrocemento, quattro serbatoi in fibrocemento, sostanze chimiche di scarto, traversine ferroviarie, fusti in polietilene contaminati posti all’interno del manufatto, materiale edile da demolizioni, pneumatici, materiale plastico e legname. Grazie al supporto dell’amministrazione comunale del centro tirrenico, proprietaria del terreno confiscato alla mafia, e con l’ausilio di una ditta specializzata alla raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti pericolosi, è stata effettuata la bonifica del terreno ed il materiale rimosso è stato analizzato, identificato con il relativo codice C.E.R. (Catalogo Europeo dei Rifiuti) ed inserito negli appositi sacchi bianchi idonei alla raccolta ed al trasporto in discarica autorizzata. A San Piero Patti, invece, l’operazione condotta dalla Polizia Metropolitana in collaborazione con A.N.C.R. Vigilanza, ha permesso di rinvenire e sequestrate una “gabbia a ghigliottina” usata per la cattura dei cinghiali.