Serie D, giornata di scontri al vertice. In Eccellenza anticipa il Milazzo

179

Classifica cortissima in vetta al girone I di serie D e proprio la undicesima sarà una giornata di scontri diretti al vertice. Carica di entusiasmo per aver ritrovato la vetta della classifica, l’Igea Virtus mette aspetta al D’Alcontres il Pomigliano. Appena tre punti separano le due compagini con la squadra di Peppe Raffaele che punta al bottino pieno per ribadire le proprie credenziali di alta quota. Come sempre decisivo sarà l’apporto del pubblico barcellonese. Il Due Torri viaggia invece alla volta di Santa Maria Capua Vetere  per affrontare il Gladiator. I padroni di casa arrivano da quattro risultati utili consecutivi mentre la squadra di Antonio Venuto si presenta rinfrancata dalla mezza impresa del pari casalingo contro la Cavese. In Eccellenza, ad un terzo del torneo, sono ben sette le squadre racchiuse in appena sei punti, a contendersi le posizioni di vertice con nessuna di questa che ha ancora manifestato una netta superiorità rispetto alle altre. Il Città di S.Agata è quella che comanda il gruppo dalla prima giornata, forte soprattutto di una maggiore regolarità, con appena una sconfitta esterna. La squadra di Ferrara domani è attesa da un nuovo probante confronto, in trasferta, sul neutro di Biancavilla contro il San Pio X Pedara. Gli etnei sono reduci da due vittorie consecutive e mettono nel mirino il bottino pieno proprio per agganciare i santagatesi, avanti di tre lunghezze. Per il Città di S.Agata l’obiettivo minimo è uscire indenne per tenersi la vetta. In cerca di continuità in un inizio stagione parecchio altalenante il Milazzo di Rufini. Reduci dall’exploit di Palazzo in Coppa, i rossoblù giocano in anticipo a Belpasso per  restare nel treno di testa. Altra anticipo del Sabato quello che al “Franco Scoglio” vedrà di fronte Pistunina e Viagrande. Un match tra due formazioni che lottano per la salvezza. Impegno difficile domani al comunale per il Rocca che, dopo una settimana piena di scorie del dopo derby perso a S.Agata, ha l’ingrato compito di provare a fermare la rincorsa dell’Acireale. Il torre grotta, fanalino di coda, in piena crisi e senza successi, gioca in trasferta a Rosolini mentre torna al “Bacigalupo” il Taormina. Reduci dalla sconfitta di misura ad Acireale in coppa, gli ionici affrontano il Biancavilla. Nel programma di giornata spiccano anche Scordia-Palazzolo e Real Avola-Giarre.