9 Maggio 2017, il Giro d’Italia sulle strade dei Nebrodi. Ecco il percorso

1095

Sarà il 9 Maggio 2017 il giorno tanto atteso del ritorno del Giro ciclistico d’Italia in Sicilia. Saranno la quarta e la quinta le due tappe dell’edizione del centenario che vedranno sfilare la carovana rosa sulle strade siciliane, dopo la partenza con i primi tre appuntamenti in Sardgena.  La sera del 8 Maggio la corsa rosa sbarcherà in Sicilia, dove Martedì 9 Maggio partirà la quarta tappa, la Cefalù – Etna. I tecnici l’hanno definita una tappa “alpina”,  180 km con un dislivello di quasi 3500 metri in due sole salite, la Portella di Femmina Morta a Cesarò e quella a finale al Rifugio Sapienza sull’Etna, dalla salita del Salto del Cane. Una pendenza media superiore al 7% e picchi al 12%. Sarà il primo arrivo in salita del giro 2017. Nel primo tratto sulla costa tirrenica i corridori transiteranno da Castel di Tusa, Santo Stefano Camastra, Marina di Caronia ed Acquedolci, poi imboccheranno il bivio per San Fratello da dove inizierà il primo strappo verso il bosco della Miraglia, con il gran premio della montagna a quota 1524 di Portella Femmina Morta, nel cuore dei Nebrodi. Da li la discesa sino a Cesarò , poi Bronte, Adrano e Biancavilla per poi tornare a salire di Nicolosi. Nibali e soci si arrampicheranno sull’Etna sino all’arrivo di Rifugio Sapienza. La seconda tappa siciliana, la quinta, di Mercoledì 10 Maggio sarà invece la Pedara-Messina. 157 km per una tappa mossa nella prima parte alle pendici dell’Etna attraverso parecchi centri urbani. Discesa la Valle dell’Alcantara la carovana tornerà nel messinese attraversando Giardini e Taormina. Da Letojanni al traguardo un finale pianeggiante per una tappa che si concluderà a Messina con un circuito finale in città e la preannunciata volata di gruppo. Non è difficile immaginare l’immensa cornice di pubblico che sarà lì a sostenere lo Squalo, Vincenzo Nibali, sulle strade di casa.