Poesie in siciliano ed esperanto, premi a Sant’Angelo di Brolo

441

La Commissione giudicatrice del Premio letterario “Poesia da tutti i cieli” – POEZIO EL ĈIUJ  ĈIELOJ, ideato e organizzato dallo scrittore esperantista Giuseppe Campolo, che prevedeva la partecipazione con testi in lingua italiana, in vernacolo o in Esperanto, ha reso noti i risultati della  selezione delle numerose liriche pervenute per la terza edizione 2016:
Primo premio: “Momento” di Silvana Imbesi – Barcel-lona Pozzo di Gotto (Messina); secondo premio: “Di questo amore quanto amore”  di Rita Minniti – Cava De’ Tirreni (Salermo); terzo premio ex aequo: “Al-zheimer” di  Maricla Di Dio Morgano – Calascibetta (Enna) e “Patriarchi di memoria” di  Francesco Palermo – Torchiarolo (Brindisi).
Premio della Fei (Federazione Esperantista Italiana) per la migliore poesia in Esperanto: “Fajrego” (Incendio) di Cyril Vergnaud – Pingtung City (Taiwan).
Premio speciale per la poesia in dialetto abruzzese: “’Nu rendiconte” di Gabriella Belli – Pescara. Premio speciale per la poesia in dialetto siciliano: “U mari? Cu’ l’appi a viriri mai u mari?” di Francesco Billeci –  Palermo.
Premio speciale della Giuria: “Ultima sigaretta” di Giuseppe Napolitano – Formia (Latina).
Premio speciale Edizioni Eva: “Fiori di Bodrum” di Umberto Vicaretti – Roma. Menzione speciale di merioto: “Io ti vivrò” di Mariangela Costantino – Reggio Calabria e “Occhi chiusi” di Carla Piccolo – Modena.
Le poesie pervenute in esperanto sono state tradotte in italiano e viceversa e verranno pubblicate in antologia nelle Edizioni EVA, insieme alle poesie dei finalisti.
Questa la composizione della Giuria: Giuseppe Cam-polo – Messina, Renato Corsetti – Londra, Anna Maria Crisafulli Sartori (presidente) – Messina, Amerigo Iannacone – Venafro (Isernia), Ella Imbalzano Amoroso – Messina, Carmel Mallia – Malta, Carlo Minnaja – Padova, Luigia Oberrauch Madella – Parma, Nicolino Rossi – Napoli, Nicola Ruggiero – Torino.
La cerimonia di premiazione si terrà il 18 ottobre pros-simo, nel Teatro Comunale di Sant’Angelo di Brolo “Città Esperantista”, alle ore 18.