Home Attualità Trenitalia, confronto dopo l'interrogazione di Mancuso. "Ecco gl'investimenti per la Sicilia".

Trenitalia, confronto dopo l’interrogazione di Mancuso. “Ecco gl’investimenti per la Sicilia”.

- Advertisement -

Un investimento da 40 milioni per l’acquisto di 6 nuovi treni, di cui 2 già operativi, ed il rinnovo competo della flotta nel prossimo biennio con un investimento di 150 milioni. E’ questo il piano per la Sicilia di Trenitalia illustrato dal Direttore Regionale Sicilia Maurizio Mancarella. Il funzionario della compagnia ferroviaria ha risposto al Senatore Bruno Mancuso che nei giorni scorsi si era fatto promotore di un’interrogazione parlamentare sullo stato di abbandono di servizi e stazioni ferroviarie in Sicilia. A rendere nota la corrispondenza è stato lo stesso esponente di Palazzo Madama che si è detti soddisfatto per il confronto: “Ringrazio il Dottor Mancarella per la grande cortesia e la disponibilità dimostrate – afferma il Senatore Mancuso – . I vertici di Trenitalia Sicilia hanno espresso determinazione per risolvere tutte le problematiche denunciate nella mia interrogazione”.  Trenitalia, al fine di sviluppare e migliorare il servizio ferroviario in Sicilia, ha quindi garantito, secondo quanto comunicato dallo stesso Mancuso,  la rimodulazione dell’offerta commerciale sulla  linea Palermo – Messina, in  accordo con i Comitati Pendolari,  a partire dal prossimo cambio orario di Dicembre, per essere più aderente alle esigenze dei pendolari, con cadenzamento biorario di treni Regionali Veloci che effettuano fermate nelle principali località. Mancuso, infine, si rivolge proprio al comitato pendolari siciliani, che nei giorni scorsi aveva replicato con una nota all’interrogazione parlamentare: “Ho preso atto della nota del Comitato pendolari siciliani che ringrazio per le sempre puntuali segnalazioni su disservizi e carenze. Accolgo di buon grado i suggerimenti ed a tal fine mi riservo di farmi promotore di un incontro con tutte le parti interessate”.

- Advertisement -

Più lette della settimana