Rifiuti, il Governo Regionale presenta il nuovo piano

192

Due grandi termovalorizzatori nelle città metropolitane di Palermo e Catania e 5-6 più piccoli distribuiti nel resto della Sicilia. Questa la risposta del Governo regionale all’ emergenza rifiuti dell’isola. Nel piano, presentato a Palazzo d’Orleans, vengono indicati i siti compatibili per l’istallazione degli impianti, che saranno lontani dai centri abitati e di piccola capacità. Non saranno contaminate nuove aree e le strutture potranno sorgere nelle discariche esistenti, nelle ex discariche e nelle aree industriali. Tra i siti idonei vengono considerati anche quelli in cui è possibile una “riconversione di impianti esistenti”. L’obiettivo del piano regionale, non è quello di smaltire i rifiuti con gli inceneritori, ma di valorizzarli con una tecnologia che rispetti l’ambiente e tuteli la salute dei cittadini. Il Dipartimento rifiuti, dopo l’approvazione del piano, pubblicherà un bando per la manifestazione di interesse in project financing, per la realizzazione e la gestione dell’impiantistica.