Zone degradate nel Parco dei Nebrodi

1119

Due aree che versano in condizioni di degrado nel cuore dell’area protetta dei Nebrodi. Segnaletica turistica divelta, manufatti in stato di abbandono ed erbacce, non sono passati inosservati agli occhi di visitatori che hanno segnalato la triste situazione. Stiamo parlando di Lago Spartà e Monte Furci, nel territorio ai confini tra il comune di Sant’Agata Militello e Militello Rosmarino. Aree già oggetto d’intervento nel corso degli anni da parte del Parco dei Nebrodi, sulle quali sono stati realizzati spazi attrezzati e servizi per i visitatori, e che, nel passato, erano state concesse anche in affidamento ad associazioni locali allo scopo di valorizzare e rendere fruibili gli itinerari naturalistici del Parco. Piccole aree di sosta, con tavoli e panche, e percorsi naturalistici fruibili anche da disabili. Tutto rimasto in stato di abbandono. Gl’infissi delle strutture turistiche sono saltati, la vegetazione incolta la fa da padrona in un ambiente naturale di straordinaria bellezza.