Fondi per la riqualificazione urbana. 93 i progetti nel messinese. Ecco i comuni partecipanti al bando

3099

93 progetti per un fondo da 40 a 58 milioni di euro per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie. Alla scadenza dello scorso 29 Agosto sono stati 54 i comuni del messinese a presentare i rispettivi progetti. L’ordine delle istanze, che raggiungono l’importo di 86 milioni, è stato stilato in base al livello di progettazione raggiunta ed in base alla tipologia di intervento. 32 i progetti già esecutivi, per un ammontare complessivo pari a 20 milioni 571 mila euro, di cui poco più di 1 milione 400 mila euro in compartecipazione pubblico/privato.Tra questi la parte del leone la fa Barcellona con quattro progetti, tra cui la riqualificazione di Fondaconuovo, per 815 mila euro, e tre istanze di inclusione sociale , borse lavoro e percorsi di crescita per un totale complessivo di circa 1 milione di euro. Progetti esecutivi anche quelli di Capo d’Orlando, per la rifunzionalizzazione del’ex scalo merci, Alcara Li Fusi, con il centro diurno di via Foscolo e le ville comunali Cappuccini e Patroniti, Torrenova, con il primo stralcio di riqualificazione della zona mare e Gioiosa Marea, che ha inserito l’area del Canapè. Nel primo elenco di progetti esecutivi anche  Longi, San Marco d’Alunzio, Naso, Tusa, Frazzanò, San Salvatore di Fitalia, Terme Vigliatore e San Piero Patti. .28 invece i progetti di livello definitivo per un ammontare di circa 25 milioni di euro, a fronte di cofinanziamenti pubblico/privato pari a 2.986 mila euro, tra questi spicca il comune di Librizzi con 5 istanze, quindi Capri leone, con la riqualificazione dell’area delle case popolari, Pace del Mela, Torregrotta, patti, Mistretta ed ancora due progetti a San marco d’Alunzio ed uno a Tusa. Infine, 28 sono i progetti presentati al solo livello di fattibilità tecnica ed economica per un ammontare di 37 milioni 268 mila euro, con cofinanziamenti pubblico/privato pari a 874.700 euro. Successivamente, entro i termini consentiti, altri tre Comuni hanno presentato ulteriori cinque progetti, di cui per la zona nebrodiea quello di Raccuja, alla fase preliminare, di 472.789 euro, per l’adeguamento degli edifici comunali di Rabbica e della sala polifunzionale. I progetti presentati da parte dei Comuni sono stati verificati in merito ai requisiti richiesti dal bando, contenuto nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 maggio 2016. Il livello di maturità progettuale determinerà quindi la graduatoria degli interventi ammessi a finanziamento nei limiti dell’ammontare complessivo spettante alla Città Metropolitana di Messina, da 40 milioni a 58 milioni di euro.

QUI IL LINK CON TUTTI I PROGETTI PRESENTATI