70 milioni di euro per l’assistenza agli alunni con disabilità

296

A pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico, mentre infuria la polemica sui trasferimenti degli insegnanti e sull’incubo “cattedre vuote” arriva una buona notizia: il Consiglio dei ministri ha dato l’ok al decreto legge che dà il via libera al contributo di 70 milioni di euro per il 2016 destinato alle Regioni per l’assistenza agli alunni con disabilità. I fondi verranno così ripartiti: il 60% sulla base del numero degli alunni disabili nelle scuole superiori di ciascuna Provincia; il restante 40% tenendo conto della spesa media già sostenuta dalle Province per svolgere le stesse funzioni nel triennio 2012-2014. Il contributo è destinato alle funzioni di assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche e sensoriali ma anche ai servizi di supporto organizzativo necessari per l’istruzione degli alunni con handicap o in situazioni di svantaggio. I finanziamenti serviranno, inoltre, per gli spostamenti dei disabili da casa a scuola o per svolgere attività didattica.  “Questo – sottolineano i segretari generali delle Funzioni Pubbliche di Cgil e Cisl Messina, Clara Crocè e Calogero Emanuele – mentre il Governo Regionale Siciliano combina pasticci e il Sindaco Metropolitano di Messina non riesce a decidere cosa fare per dare continuità al servizio per l’anno scolastico 2016/2017».  Le Funzioni Pubbliche di Cgil e Cisl, in questi mesi, hanno battuto tutte le strade per riconsiderare le decisioni assunte dall’Assemblea Regionale che ha pensato di demandare agli Operatori Scolastici il servizio di assistenza e di ricorrere all’esterno solo per il trasporto. I sindacati chiedono un nuovo incontro in Prefettura, al governo regionale di riconsiderare le decisioni assunte ed al sindaco metropolitano di attivarsi, con la dovuta e necessaria urgenza, per procedere all’affidamento del servizio, in maniera integrale.