Inceneritore, pressing degli ambientalisti su Crocetta

824

Approfittando della vacanza eoliana del Presidente della Regione, Rosario Crocetta, le associazioni ambientaliste della Valle del Mela hanno chiesto al governatore di prendere, nel settembre ormai alle porte, una posizione forte e decisa in merito alla realizzazione del termovalorizzatore. Ciò, anche alla luce del fatto che i giochi sono ancora aperti, dal momento che il Ministero dell’Ambiente ha informato A2A che il gruppo istruttore della Commissione tecnica di verifica ambientale “VIA” e “VAS” ha concesso 60 giorni per la presentazione delle integrazioni richieste. I rappresentanti dell’associazione “Nuova Milazzo” chiedono al Presidente Crocetta di non farsi condizionare sull’aut aut posto dai vertici di A2A sul futuro della Centrale Edipower, affermando il netto no a qualsiasi termovalorizzatore con fatti concreti. Ciò poiché il futuro del territorio prevede bonifiche e risanamento alla luce anche delle somme che il ministro Galletti ha annunciato per il territorio. Somme, ben 25 milioni di euro, che – secondo l’ADASC- devono rappresentare solo il primo passo verso un serio intervento di risanamento ambientale che ridisegni il futuro dell’area industriale per creare sviluppo sostenibile e occupazione. Infine, il “Comitato No CSS Inceneritore Valle del Mela” lancia un monito: non si sfrutti la grave e delicata tematica ambientale per fini puramente elettorali in vista delle elezioni regionali 2017.