L’accoltellamento a San Marco. Alfio Arcodia, sentito dal Gip, resta in carcere

1060

Resta in carcere, accusato di tentato omicidio, il 60enne di San Marco d’Alunzio Alfio Arcodia. L’uomo, lo scordo Mercoledì, aveva accoltellato un 76 enne del luogo al culmine di una lite sfociata per ragioni di servitù su terreni agricoli. Dopo l’interrogatorio svoltosi al carcere di Gazzi, dove Arcodia si trova rinchiuso da Domenica, il Gip Ugo Molina ha convalidato l’arresto e confermato la detenzione in carcere, motivando la propria ordinanza con seri rischi di reiterazione del reato e fuga. Resta anche l’imputazione di tentato omicidio, per l’efferatezza della condotta dell’uomo, confermata dalla ricostruzione dei Carabinieri, che dopo aver malmenato il 76enne lo ha bloccato per terra sferrando la coltellata alla gola che, solo per puro caso, non gli è stata fatale. Il ferito era stato quindi sottoposto ad intervento chirurgico all’ospedale di Sant’Agata, mentre l’aggressore si era costituito Domenica dopo quattro giorni di fuga. Il legale di Alfio Arcodia, avvocato Alfredo Monici, ha già annunciato istanza al Riesame.