Estorsione per i lavori sul lungomare di Milazzo, prima condanna

0
551

Prima condanna nel processo sull’estorsione compiuta ai danni del consorzio Cassiopea che si è occupato della riqualificazione del lungomare di Ponente a Milazzo. Al termine del rito abbreviato, il Gup del Tribunale di Barcellona Salvatore Pugliese, su richiesta del pm Federica Paiola, ha condannato a 3 anni e 4 mesi di reclusione per “concorso in estorsione” Roberto De Luca, 46 anni. Secondo l’accusa, De Luca avrebbe fatto da intermediario nell’estorsione che sarebbe stata materialmente compiuta dal milazzese Giovanni Fiore e dal barcellonese Marco Milone. I due si trovano in carcere e il processo con rito ordinario nei loro confronti è in corso. Il consorzio Cassiopea, composto da tre imprese, si è costituito in giudizio.