Capo d’Orlando, i lavori sul lungomare tra bufale e ritardi

1031

Una polemica estiva destinata a sciogliersi sotto il caldo sole d’agosto. E’ questa  la polemica innescatasi negli ultimi giorni sulla tardata rimozione di tutto il cantiere di riqualificazione del lungomare Andrea Doria in vista della ripresa dei lavori prevista a fine settembre.
Una polemica che circola sugli immancabili commenti in rete e culminata in una interrogazione dell’opposizione di qualche giorno fa. Nell’atto ispettivo, Sandro Gazia, Gaetano Gemmellaro, Alessio Micale, Angiolella Bottaro, Daniela Trifilò e Gaetano Sanfilippo chiedono al Sindaco se i soldi incassati dalla vendita della ex Casa albergo per anziani siano stati regolarmente destinati al pagamento dei lavori del Lungomare e a quanto ammonta il saldo dovuto all’impresa. I consiglieri chiedono anche al Sindaco, se il ritardo nell’esecuzione dei lavori sia diretta conseguenza del mancato pagamento delle somme dovute all’Impresa esecutrice dei lavori e se non ritiene comunque opportuno far convocare un’apposita riunione dei capigruppo consiliari per chiarire lo stato di fatto.
Un’interrogazione che sarà naturalmente discussa in aula anche se non è un segreto (anche la nostra redazione ha avuto facilmente accesso alle delibere) la situazione dei pagamenti.
Dalle carte che abbiamo potuto consultare emerge chiaramente che l’impresa è in regola con le somme che deve percepire.
Un milione 110.000 euro i soldi dell’appalto assegnato lo scorso autunno Edilv srl di Modica. La prima fattura (come anticipazione) la ditta l’ha presentata già a gennaio incassando 158.223 euro +IVA il 2 marzo.
A fine maggio è stata presentata una fattura da 154.082 +IVA come primo “stato di avanzamento dei lavori”. In teoria il comune aveva 2 mesi per saldare ma ha deciso di pagare da subito dividendo l’importo in tre rate. Il primo pagamento da 45.454 euro è avvenuto il 14 giugno (numero di mandato 1444), il secondo pagamento, sempre da 45.454 euro è del 28 giugno (mandato numero 1635) ed entro il 5 agosto arriverà la terza tranche di pagamento.
Intanto nei giorni scorsi metà del cantiere è stato rimosso e questa mattina la Edilv Srl, dopo aver completato il posizionamento delle ultime due scalette di accesso alla sabbia , ha proceduto a posizionare il tappetino di asfalto negli ultimi 200 metri di pista ciclabile e poi tutto il tratto riqualificato sarà disponibile nella sua interezza.
In attesa di rivedere gli operai al lavoro a fine a settembre, quando sarà ultimato tutto il tratto sino al collegamento tra l’Andrea Doria ed il lungomare Ligabue.