Rometta, aperta inchiesta sull’incidente di ieri mattina

0
2653

Sarà la procura della Repubblica di Messina a valutare eventuali responsabilità nell’incidente che ieri mattina sull’autostrada Messina-Palermo è costato la vita  al milazzese Aurelio Di Salvo, 49 anni, dipendente della Salittica ed il calabrese Francesco Tripodi, 54 anni residente a Bagnara.
Mentre al Papardo rimangono gravi le condizioni del 47enne catanese Orazio Testa (anche lui coinvolto nell’incidente di ieri), la Polstrada ha completato le prime perizie per ricostruire l’esatta dinamica della carambola avvenuta tra lo svincolo di Rometta e la barriera di Villafranca.
Difficile, secondo quanto sembra emergere , imputare responsabilità allo stato della rete autostradale. Piuttosto, infatti, gli inquirenti guardano ad eventuali errori degli autotrasportatori.
Secondo la ricostruzione Di Salvo e Tripodii stavano svolgendo le operazioni di trasbordo del pesce da un camion in panne ad uno giunto appositamente da Milazzo quando sono stati travolti dal terzo camion, condotto un camionista di Aci Catena, Orazio Testa.
Intanto Milazzo si prepara all’ultimo saluto ad Aurelio Di Salvo. I funerali si terranno lunedì 18 luglio, alle ore 16, alla chiesa di San Papino. L’uomo lascia la moglie e tre figlie.