Calunnia a due capitani dei Carabinieri. Condanna annullata per Rosario Terribile

720

La Corte d’Appello di Messina, ribaltando l’esito del giudizio di primo grado, ha dichiarato la nullità della sentenza di condanna, disposta dal Tribunale di Patti, a carico di Rosario Terribile, appuntato dei Carabinieri in congedo. L’uomo, di Rocca di Capri Leone, era stato condannato a tre anni e sei mesi per Calunnia nei confronti degli allora capitani della compagnia Carabinieri di Sant’Agata di Militello e Santo Stefano di Camastra, Mario Costarelli e Michele Laghi. La Corte d’Appello di Messina ha rilevato la nullità del decreto che disponeva il giudizio per genericità del capo di imputazione, accogliendo così specifica eccezione difensiva, già avanzata in primo grado, e successivamente riproposta con i motivi d’appello dall’avvocato Alvaro Riolo, difensore del Terribile. Alla Sentenza della Corte Appello consegue l’annullamento della condanna inflitta in primo grado, e la celebrazione di un nuovo processo.