Concorso sulla raccolta differenziata, i vincitori di Gioiosa Marea

400

Si è concluso il progetto di Educazione Ambientale “Vince la mia classe…Vince il mio Paese” – Seguimi all’ Ecopunto, organizzato dal Comune di Gioiosa Marea, in collaborazione con il dirigente dell’istituto comprensivo Leon Zingales e i docenti dell’Istituto Comprensivo.
Nunzio Buzzanca della classe IVA della scuola primaria è risultato il bambino più “virtuoso” vincendo la gara individuale conferendo kg. 2.806,20 di cui kg. 8,98 di lattine, kg. 215,25 di plastica e ben 2.581,97 kg di carta.
Nunzio verrà premiato nel corso di una manifestazione pubblica, ricevendo in premio il tablet previsto dal regolamento.
Seconda classificata Fabiana La Monica della II A scuola secondaria di primo grado che ha raggiunto il lusinghiero risultato di kg. 2.383,10 di materiale conferito, terzo classificato Barberi Frandanisa Andrea con Kg. 1.547,33 della classe I A scuola secondaria di primo grado.
I bambini hanno coinvolto le rispettive famiglie, amici e conoscenti che si sono recati ai locali Ecopunto e che hanno conferito per contribuire alla gara ricevendo anche i buoni che danno diritto agli sconti presso le attività commerciali convenzionate e successivamente sulle fatture Tari.
La società Lemac -Divisione Ecologica ha comunicato che complessivamente il progetto ha consentito di raccogliere, nell’arco di 5 mesi, kg. 18.622,51 di materiale riciclato presso i locali Ecopunto. Sono stati pertanto raccolti kg. 3.439,79 di plastica, kg. 241,02 di lattine e ben kg. 14.941,70 di carta.
L’iniziativa, promossa dall’Assessore alla Pubblica Istruzione Carmelita Lisciandro e dall’assessore all’Ecologia Basilio Lembo Luscari, ha fatto conseguire importanti risultati e l’amministrazione, acquisendo anche i suggerimenti pervenuti, intende riproporla con il nuovo anno scolastico. Secondo gli assessori Lisciando e Lembo Luscari “la partecipazione attiva e consapevole dei bambini può attuare il vero cambiamento nei confronti della raccolta differenziata e contribuire a far acquisire abitudini e comportamenti corretti per costruire le basi di una cultura diversa nei riguardi della tutela dell’ambiente”.