Capo d’Orlando, Galipò presidente del Consiglio comunale

1562

E’ stato un insediamento insolito quello del consiglio comunale di Capo d’Orlando. La seduta è stata condizionata dalla notizia della morte di Lorena Mangano che ha riempito di mestizia l’aula. La ragazza è stata ricordata dal consiglio comunale nel quale, però, non sono mancate le sorprese.
Come previsto Carmelo Galipo’, di “Insieme per cambiare” è stato eletto presidente del Consiglio ma sono servite due votazioni per sceglierlo. Al primo voto, infatti, la minoranza ha votato compatta Sanfilippo (6 voti), una scheda bianca, 8 voti per Galipo’ ed uno per Fardella. In seconda votazione era sufficiente la maggioranza relativa e Galipo’ e’ stato cosi eletto con 9 voti (6 per Sanfilippo ed una bianca).
Ma prima dell’elezione di Galipo’ si è registrata una spaccatura anche in minoranza: Gaetano Sanfilippo si è dichiarato indipendente mentre Alessio Micale è stato nominato capogruppo della lista “Valore Pubblico”. Insomma, si parte con i botti.