Home Cronaca Capo d'Orlando prega per Lorena

Capo d’Orlando prega per Lorena

- Advertisement -

Le speranze sono appese ad un filo. Un filo al quale si aggrappano medici, familiari ed amici di Lorena Mangano, la 23enne di Capo d’Orlando rimasta vittima di un incidente stradale la notte tra sabato e domenica in via Garibaldi a Messina.
La studentessa è in coma nel reparto rianimazione del Policlinico e l’angoscia aumenta col passare delle ore.
Trasferiti al Piemonte, invece, i tre amici che si trovavano in macchina con lei al momento dell’impatto. Silvia, Angelo e Salvo, tutti e tre di Capo d’Orlando, l’avevano raggiunta sabato per una serata in compagnia visto che Lorena doveva rimanere ancora a Messina per preparare un esame.
Insieme avevano cenato ed erano sulla Fiat Panda condotta dalla 23enne.
All’incrocio col torrente Trapani la ragazza era appena ripartita quando è scattato il verde.
Giusto il tempo di percorrere pochissimi metri prima che gli piombasse addosso l’Audi TT condotta da un 32enne che, a quanto pare, non avrebbe rispettato il rosso. La velocità, secondo quanto raccontano alcuni testimoni, era elevatissima ed il giovane non è riuscito a frenare. Lo stesso automobilista sarebbe risultato anche positivo all’alcool test.
Dalle case vicine parlano di un rumore simile ad una esplosione quello provocato dallo schianto.
Tutti i passeggeri sono stati soccorsi immediatamente mentre le condizioni di Lorena Mangano sono sembrate subito critiche.
La ragazza è stata estratta dall’auto priva di conoscenza.
A Capo d’Orlando la notizia è arrivata nella mattinata di ieri ed ha sconvolto l’intera comunità. Gli amici di Lorena hanno organizzato una veglia di preghiera. Anche perché, con questo quadro clinico, pare al momento l’unica cosa da fare.

- Advertisement -

Più lette della settimana