Politiche migratorie, Mancuso in Commissione Affari Istituzionali in Grecia

182

Il Senatore di Area Popolare, Bruno Mancuso, ha preso parte alla missione in Grecia della Commissione Affari Istituzionali del Senato per una “Indagine conoscitiva sulle politiche migratorie dell’Unione Europea”. Mancuso ha sottolineato gli aspetti, istituzionali ed umani, più significativi della missione che ha visto, oltre ad incontri con Ministri ellenici e rappresentanti istituzionali, la visita in quattro centri profughi nel nord del paese, al confine con la Macedonia.“Un’esperienza di straordinario interesse dal punto di vista dell’attività istituzionale ma sopratutto toccante sul piano umano – afferma Mancuso –. Vedere uomini, donne e bambini sopravvivere nei campi profughi con i piedi affondati nella melma e dormire in giacigli improvvisati, ci richiama alle nostre responsabilità di uomini oltre che di parlamentari”. L’attività svolta durante la missione in Grecia ha fatto riproposto fortemente il tema del ruolo dell’Europa nella gestione dell’emergenza migratoria.“Le condizioni disumane in cui si trova questa gente – dichiara Mancuso – ci interrogano sul ruolo dell’Europa e se davvero esiste un sentimento europeo. Lasciare la Grecia in solitudine e con aiuti limitati rispetto all’emergenza umanitaria che è costretta ad affrontare significa rinnegare i valori fondanti dell’Europa e delle responsabilità degli Stati membri.   Non è possibile pensare – conclude Mancuso – che in Europa non si riesca a dare adeguata assistenza a 50.000 rifugiati che, nonostante gli encomiabili sforzi del governo greco in un momento di crisi economica disastrosa, sono in attesa di risposte che non arrivano dai ricchi paesi nordeuropei”.