Sinagra, in preda ad un raptus distrugge la tomba del fratello

4039

Mattinata di follia per un uomo di Sinagra che ha seminato il panico al cimitero comunale.
L’uomo, 45 anni, senza un lavoro fisso, è uscito da casa con una zappa in spalla e, giunto al cimitero ha completamente distrutto la tomba del fratello. A notarlo sono stati alcuni testimoni che si trovavano al cimitero tra cui il sindaco, Enza Maccora che ha immediatamente avvisato i Carabinieri.
Il 45enne, però è subito fuggito rifugiandosi a casa dove, all’arrivo dei militari, si è scagliato contro uno di loro e per questo è stato arrestato per resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Contestualmente scatterà anche la denuncia per il danneggiamento.
Difficile comprendere i motivi che hanno spinto l’uomo al gesto.