Naso, torna la festa del SS. Crocifisso

986

Nella Chiesa Madre di Naso, da oltre tre secoli, viene venerato un prezioso Simulacro del SS. Crocifisso, custodito nella Cappella vicino alla Sacrestia.
Realizzato a Napoli nel 1642 su commissione dell’Arciprete Antonino Tambona, rarissime volte è stato portato in processione, forse, come dice l’Arciprete Portale nel suo libro La Città di Naso in Sicilia e il suo illustre figlio San Cono Abate, per un “senso di profondo rispetto”.
La prima volta nell’anno 1716: la città di Naso era stata fortemente danneggiata, durante il 1715, da piogge torrenziali che continuarono ininterrottamente fino all’aprile del 1716, rendendo squallide e desolate le campagne dell’intero territorio.
Nel maggio del 1739, unitamente al Simulacro di San Cono ed a quello di Nostra Signora del Carmine, per scongiurare il pericolo di spaventosi terremoti.
Il 19 aprile 1925 per la ricorrenza dell’Anno Santo indetto da Papa Pio XI.
Il 28 gennaio 1934 in occasione dell’Anno Santo Straordinario indetto da Papa Pio XI.
L’8 aprile 1945 per celebrare il Terzo Centenario della sua realizzazione, non festeggiata nel 1942, a causa della guerra.
L’8 maggio 1945, unitamente al Simulacro di San Cono, in segno di ringraziamento per la fine della seconda guerra mondiale.
Il 16 aprile 1950 in occasione dell’Anno Santo indetto da Papa Pio XII.
Il 6 aprile 1975 in occasione dell’Anno Santo indetto da Papa Paolo VI.
Il 10 aprile 1983 in occasione dell’Anno Santo della Redenzione indetto da Papa Giovanni Paolo II.
Il 24 marzo 1985 durante la Missione Popolare tenuta dai Padri Passionisti guidati da don Eugenio Circo.
Da secoli a Naso “A festa duSignuri” si celebra la domenica successiva alla Santa Pasqua.
Vista la consolidata tradizione di portare in processione il venerato Simulacro nella ricorrenza degli Anni Santi, anche per il Giubileo del 2000il Crocifisso ha percorso le vie di Naso.
Col passare degli anni, però, si è potuto constatare un progressivo deterioramento dell’immagine lignea di Gesù Crocifisso. Essa appariva agli occhi dei fedeli annerita dalla polvere e dai fumi delle candele e mancante in molte parti del corpo dello strato pittorico.  Tra il 2011 e il 2012, pertanto, si è reso necessario un intervento di restauro ad opera del nasitano Professor Luciano Pensabene e dalla sua equipe.
A motivo di quest’evento straordinario, Domenica 15 Aprile 2012, si è riproposta la solenne e tradizionale  processione con l’immagine restaurata del Crocifisso.
Anche quest’anno, durante le Celebrazioni per il Giubileo straordinario della Misericordia, vi sarà un momento di profonda fede e devozione accanto al Signore Crocifisso.
Primo momento di questo evento sarà vissuto la Domenica delle Palme.
Il parroco Calogero Tascone ricorda che alle ore 10.30 di Domenica 20 Marzo  “parteciperemo alla “discesa” di Gesù Crocifisso. Ricorderemo l’atto supremo della Misericordia di Dio quando CristoGesù, pur essendo di natura divina, spogliò se stesso e, assumendo la condizione di servo, discese fino al livello degli uomini. (Cfr. Fil 2)
Alle 11.00 vi sarà la benedizione delle Palme e dei rami di ulivo, la commemorazione dell’ingresso solenne di Gesù in Gerusalemme, la breve processione e la S. Messa. Tutto questo è il segno di un popolo che acclama al suo Re e lo riconosce come Signore che salva e che libera. Una regalità manifestata in modo sconcertante sulla croce. E il popolo nasense da sempre ha riconosciuto nel SS. Crocifisso il Signore Re Glorioso e Vittorioso”.
In questa domenica di Passione, dunque, la Croce è al centro della contemplazione della comunità cristiana che in essa legge il progetto misterioso di Dio e adora la regalità di Cristo. Una regalità che rinuncia a schemi di potenza umana, che indica per quali strade umanamente illogiche passi la «gloria», che diventa misura di confronto e di verifica nel servizio dei fratelli.

Per il periodo della settimana Santa e per l’ottava di Pasqua il Crocifisso resterà esposto in Chiesa Madre.

La Festa solenne del Signore, infine, sarà Celebrata Sabato 2 e Domenica 3 Aprile 2016 con il seguente programma.

Sabato           2 Aprile

Ore 18.30         Chiesa S. Pietro PROCESSIONEsino a GRAZIA con i rami di Alloro

Al rientro          S. Messa in CHIESA MADRE

Domenica      3 Aprile

Ore 8.30           S. Messa in Chiesa Madre

Ore 10.30         S. Messa solenne presieduta dal Vescovo

Processione con il Signore Crocifisso fino a Bazia

Ore 18.30         S. Messa nella Chiesa della Catena

Processione “Auxflambeaux” fino alla Chiesa Madre

Solenne intronizzazione del SS. Crocifisso sull’altare Maggiore