Estorsione a Capo d’Orlando, Mancari respinge le accuse

1672

E’ stato depositato al tribunale del riesame di Messina il ricorso presentato dall’avvocato Salvatore Silvestro per chiede l’annullamento dell’ordine di custodia cautelare emessa dal Gip di Patti nei confronti di Franco Mancari, il 47enne di Capo d’Orlando arrestato una settimana fa dagli uomini del commissariato orlandino con l’accusa di estorsione.
L’indagato si è difeso dalle accuse contestate dagli inquirenti affermando che le sue non erano richieste estorsive ma soltanto la necessità di ottenere prestiti che avrebbe però onorato. Secondo Mancari, infatti, tra lui e la vittima vi sarebbe stata un’amicizia ventennale (tanto che l’imprenditore era il padrino di suo figlio)
Ben altra, invece, la ricostruzione della polizia del commissariato di Capo d’Orlando che nel corso delle indagini avrebbe ricostruito come in quasi un anno l’imprenditore sarebbe stato costretto a pagare 30.000 euro a Mancari (ma c’è il sospetto che le cifre pagate nel corso del tempo siano addirittura ben più alte).