Bancarotta fraudolenta, Giuseppe Pizzino interdetto per un anno

4500

Giuseppe Pizzino, 56 anni, di Brolo, non potrà esercitare per un anno imprese o uffici direttivi di persone giuridiche. Così ha deciso il gip del tribunale di Patti, Ugo Molina, su richiesta della procura della repubblica di Patti. Nei confronti di Pizzino, all’esito delle indagini condotte dalla sezione di polizia giudiziaria della procura, diretta dal sostituto commissario, Salvatore Ceraolo Spurio, sono emersi gravi indizi per bancarotta fraudolenta nell’ambito del fallimento di diverse società gestite da Pizzino negli ultimi anni, tra le quali anche “Piazza Castello spa” e da ultimo la “Sicily srl”. Secondo gli inquirenti è emerso che, insieme ad altri soggetti che risultano indagati per lo stesso procedimento penale, Pizzino avrebbe distratto ingenti somme di denaro, anche per milioni di euro, effettuando operazioni per impoverire il patrimonio delle società riconducibili a lui e poi dichiarate fallite dal tribunale di Patti.