Gioiosa Marea, un progetto di protezione per il torrente Zappardino

505

Mitigazione del rischio idrogeologico. Questo l’obiettivo della giunta di Gioiosa Marea, guidata dal sindaco, Eduardo Spinella, che ha approvato un progetto definitivo riguardante il torrente Zappardino. E’ il lungo corso d’acqua linea di confine con il comune di Piraino che in passato è stato interessato dai lavori effettuati dalle maestranze dell’ente di sviluppo agricolo, consentendo di far rivedere la luce al letto del torrente, completamente coperto da vegetazione. Questa volta l’esecutivo, dopo il progetto redatto dall’ufficio tecnico, è andato più a fondo. L’intervento è stato inserito nel piano triennale delle opere pubbliche e si vuole ripristinare le condizioni di equilibrio del tratto di alveo del torrente Zappardino. Nel caso specifico i lavori riguardano le opere di difesa spondale, l’asporto d vegetazione e di coltre detritica della sponda sinistra del torrente Zappardino dall’altezza di San Francesco a Mulino Feo. Il progetto ha un costo considerevole: 1.860.000,00 euro. Per la sua esecuzione saranno necessarie indagini geognostiche. Presentato il progetto, ora è stato esitato favorevolmente dal punto di vista amministrativo. Non resta che la fase esecutiva della progettazione. La copertura finanziaria sarà posta a totale carico del finanziamento, che sarà appositamente richiesto all’assessorato regionale territorio e ambiente.