Capo d’Orlando, un commissario per il Prg

698

Il nuovo piano regolatore generale avrà direttive da un commissario ad acta della regione. E’ infatti l’ingegner Salvatore Cirone il funzionario nominato commissario dall’assessorato Territorio ed Ambiente per procedere alla trasmissione delle direttive generali del Piano Regolatore  al Consiglio Comunale.
Una nomina resa nota dal sindaco Enzo Sindoni, secondo cui la scelta è stata spianata dallo stesso esecutivo.

“Auguro buon lavoro e massima collaborazione degli uffici comunali all’ingegner Cirone”- commentata il sindaco a proposito dell’arrivo del dirigente regionale- ma credo sia doveroso precisare, contrariamente a quanto maliziosamente sostenuto da qualche gruppo di opposizione, la mia amministrazione manterrà fino in fondo la propria neutralità. Per questo ho deliberatamente creato le condizioni affinché in questi ultimi mesi di mandato, gli atti relativi al Piano Regolatore Generale venissero curati da un commissario esterno, evitando di dare corso alle richieste venute dalla Regione”.

Sul futuro urbanistico di Capo d’Orlando il Sindaco Enzo Sindoni spiega inoltre che  c’è l’auspicio che il nuovo P.R.G. mantenga l’orientamento dato dal ‘Piano Valenti’ (il funzionario dell’ufficio tecnico che guidò l’elaborazione del precedente strumento urbanistico) e che il completamento del porto renda ancora più chiaro un armonico sviluppo turistico ed un sostanziale mantenimento dell’edificazione privata esistente.
“Toccherà ai futuri amministratori- conclude il sindaco- adeguare le scelte politiche ai nuovi bisogni degli Orlandini. A tutti i candidati chiedo però un impegno chiaro in linea con i dettami della Rivoluzione Gentile: dichiarare pubblicamente, sin d’ora, terreni ed immobili di loro proprietà, e a mantenerli immutati destinazione ed indici, nel nuovo P.R.G.”