Home Cronaca La "testa di Ade" torna in Sicilia. (le immagini)

La “testa di Ade” torna in Sicilia. (le immagini)

- Advertisement -

La Sicilia si riappropria di una delle sue principali opere storico-artistiche. Dopo quasi quarant’anni, la Testa di Ade trafugata a fine anni ’70 dal parco archeologico di Morgantina, in provincia di Enna, e venduta nel 1985 al John Paul Getty Museum di Malibu, è pronta a fare rientro in Italia. Il museo statunitense ha restituito la preziosa opera di epoca ellenistica – il soprannome deriva dalle tracce di colore ancora visibili sui riccioli della barba – alla presenza del Console generale a Los Angeles, Antonio Verde, e dei carabinieri del nucleo Tutela patrimonio artistico di Palermo diretto dal maggiore Luigi Mancuso.
Il sostituto procuratore Francesco Rio, autore nel 2014 della rogatoria internazionale che ha posto le basi per la restituzione, ha espresso il suo apprezzamento anche per l’immediata disponibilità offerta dal museo californiano, che nel 1985 aveva acquistato la testa di terracotta policroma dal collezionista di newyorchese Maurice Tempelsman per 500 mila dollari. La Testa di Ade sarà collocata nel museo ennese di Aidone, che già ospita la Venere Morgantina, proveniente probabilmente dal medesimo sito archeologico e restituita sempre dal Getty nel 2011.

 

 

- Advertisement -

Più lette della settimana