Romeno preso per il tentato furto all’auto concessionaria. I complici braccati dai Carabinieri

3995

Avevano sfiorato il “colpo grosso”  mettendo già sul piazzale quattro auto ed una moto.
Poi sarebbero arrivati i complici per andare via con i mezzi, computer, pezzi di ricambio e derrate alimentari sottratte nel magazzino dell’officina. Uno dei ladri è stato bloccato ed arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Sant’Agata Militello avvisati dal servizio di vigilanza notturna privato che stava effettuando controlli lungo la via Nazionale a Torrenova.
In manette è finito il romeno Stoian Floran, 25 anni mentre un complice è riuscito a scappare. E’ successo tutto all’alba di oggi. La banda, aveva già preso di mira la rivendita di auto “LanzaCar”. L’allarme è pero scattato facendo fuggire i due malviventi solo con alcuni computer prelevati nell’ufficio amministrativo. I ladri quindi si sono spostati nella concessionaria “Vincenzo Lanza” che si trova a poca distanza e di proprietà di un parente del primo esercizio preso di mira. Stavolta, però, le cose stavano andando senza intoppi. Le auto e la moto erano state sistemate nel piazzale, era stata messa benzina nei serbatoi, ed erano stati svaligiati i magazzini in attesa di caricare tutto sulle vetture, attendere altri due complici e scappare con le stesse auto. L’arrivo dei vigilantes, però ha fatto fallire il colpo che avrebbe fruttato oltre 100.000 euro. Uno dei due ladri è riuscito a scappare, ma viene attivamente ricercato dai Carabinieri. Stoian Florin, invece, è stato bloccato dai militari che lo hanno condotto in caserma. Secondo gli inquirenti farebbe parte di una banda specializzata. I titolari della “Lanza car” hanno affidato alla loro pagina Facebook la loro amarezza.
“Sono appena trascorsi nove mesi dal furto all’ azienda di famiglia – si legge in un post pubblicato in mattinata- ed eccoci di nuovo ad affrontare la stessa situazione. Ancora reduci dall’ultimo colpo! Si, reduci, perché non riesci più a dormire serenamente, ogni sera chiudiamo le porte della nostra azienda fatta di sacrifici duro lavoro impegno costante con la paura che possa succedere di nuovo subire un furto ti segna ti impaurisce ti disarma”
“Alla Lanza Car- prosegue lo sfogo- io e la mia famiglia doniamo tutti noi stessi li dentro c’è tutto ciò che siamo. È casa mia di mio padre e mia madre dei miei fratelli. Li investiamo il nostro futuro e quando subisci un furto a casa tua non è facile ritornare alla normalità se non addirittura impossibile. Vorrei esprimere tutto il mio dissenso a chi mette in condizioni certa gente di commettere questi reati e di non tutelare il derubato. Ancora un volta ci rimbocchiamo le maniche sperando di non dover affrontare ne noi ne nessun altro onesto lavoratore un ingiustizia del genere.