La gioiosana Francesca Molica, è intervenuta alla conferenza sui mutamenti climatici di Parigi

430

Francesca Molica Colella, gioiosana di Gioiosa Marea, fondatrice in Italia di “Lunedi No Meat” (iniziativa nata per limitare il consumo di carne), è intervenuta ieri a Parigi per la conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. L’autrice di “Veggie-ssima La Green Chef”, è stata relatrice alla kermesse mondiale COP21, insieme al Fondo Internazionale delle Nazioni Unite. “Contro il cambiamento climatico, determinanti sono le colture degli alimenti di base e quelli tradizionali ed in particolare la Dieta Mediterranea tradizionale”, ha detto Francesca Molica Colella, che ha relazionato alla kermesse mondiale, a tutela delle economie locali e rurali, per la riduzione del consumo di carne e a favore della Dieta Mediterranea. La relazione sul riscaldamento globale nell’area “Generations clima a Parigi-Le Bourget, per la 21 ° Conferenza della Convenzione delle Nazioni Unite (COP21), ha riunito scienziati, funzionari e attivisti per discutere come sia possibile operare insieme per limitare l’aumento del riscaldamento globale a soli 2 ° C (3,6 ° F).
Francesca Molica Colella, a Parigi in rappresentanza della Sicilia e dell’Italia, come fondatrice di Lunedì no Meat, è stata relatrice italiana Meatless Monday in favore di una campagna globale per la riduzione dei consumi e dell’inquinamento.