Barcellona, all’alba il voto sul bilancio di previsione

199

Forse non entrerà nel Guinness dei primati, ma sicuramente ci andrà molto vicino. Si è conclusa intorno alle 5,30 di questa mattina la seduta fiume del Consiglio Comunale di Barcellona Pozzo di Gotto che ha preso il via poco dopo le 15,30 di ieri. Oggetto di discussione il bilancio di previsione 2015.  Alla votazione hanno preso parte ben 23 consiglieri su 30. Diciannove i voti favorevoli, quattro quelli contrari, provenienti dal gruppo di opposizione ed espressi da Raffaella Campo, Antonio Mamì, David Bongiovanni e Nino Novelli. Dopo l’approvazione dei 22 debiti fuori bilancio, la seduta si è infiammata al momento in cui il civico consesso è stato chiamato ad approvare i documenti propedeutici al bilancio stesso, in particolare il piano annuale e triennale delle opere pubbliche tra le quali è prevista la realizzazione di un porticciolo turistico e la copertura del campo sportivo di contrada Manno della quale si discute da tempo. Intorno alle 22,30, la minoranza di centrosinistra ha chiesto un rinvio tecnico di un paio di giorni, anche in considerazione del fatto che i termini per la richiesta di mutuo agevolato sono slittati al prossimo 18 dicembre. La proposta di rinvio è stata bocciata con uno scambio di battute che ha visto la maggioranza accusare l’opposizione di ostruzionismo. Successivamente si è arrivati alla votazione dei singoli emendamenti e all’approvazione del bilancio che, tra l’altro, prevede la destinazione di risorse alle attività giovanili, sociali e sportive.

di Benedetto Orti Tullo