Brolo, l’assessorato enti locali risponde agli esposti dell’opposizione

360

C’è sempre una nota o un esposto, una segnalazione o un parere a movimentare la già complicata vita amministrativa al comune di Brolo. L’ultima missiva è giunta ieri dall’assessorato regionale enti locali. E’ il funzionario dell’ufficio ispettivo Nicolò Lauricella a rispondere alle ripetute richieste di chiarimenti presentate dal gruppo di opposizione, in merito all’attività ispettiva conclusa nei mesi scorsi. Oggetto delle segnalazioni, l’attività degli ispettori e le eventuali responsabilità omissive  dell’amministrazione Ricciardello per scongiurare il dissesto dell’ente. L’ultima nota regionale, ribadisce quindi come l’accertamento dei requisiti per il dissesto rientri nelle competenze della Corte dei Conti che, per Brolo, si era già espressa a Luglio del 2014, certificando l’inattendibilità del bilancio comunale. “Circostanze – scrive l’assessorato – non imputabili all’amministrazione in carica bensì a quelle precedenti”,  che hanno indotto gli ispettori a valutare gli atti con un certo grado di approssimazione.  L’assessorato respinge quindi le accuse di superficialità dell’attività ispettiva ribadendo come le continue sollecitazioni politiche non abbiano comunque condizionato gli esiti di un procedimento scrupoloso portato avanti dagli ispettori. Per il sindaco Irene Ricciardello, il contenuto della nota rappresenta quindi un ulteriore conferma della linearità del proprio operato. Dal canto suo l’opposizione, non si sente redarguita dall’assessorato e conferma il proposito di svolgere fino in fondo il ruolo di controllo.