Incarico alla cugina, a processo il Sindaco di Montagnareale

1300

Il sindaco di Montagnareale, Anna Sidoti, è imputata di abuso d’ufficio al Tribunale di Patti, per una determina con la quale fu conferito un incarico di progettazione ad una cugina. Il Gup Rigoli, su richiesta del pm, Rosanna Casabona, ha disposto il rinvio a giudizio con l’udienza fissata al 18 dicembre. L’avvocato, Ugo Colonna, che difende la Sidoti, ha evidenziato come non fu comunque il sindaco ad adottare il provvedimento: la Sidoti avrebbe firmato solo una sollecitazione che sarebbe agli atti del Comune. C’era il rischio dell’esclusione dai bandi regionali e l’incarico, visto che l’importo era di 19 mila euro, avrebbe potuto essere concesso anche senza gara pubblica. La vicenda, che sarà discussa nel processo, fu anche oggetto di un dossier che la minoranza consiliare inviò alla corte dei conti e alla Regione, per accertare e verificare la regolarità amministrativa degli atti emessi dal sindaco e dalla sua amministrazione.