Sospensione Rizzo, il consigliere Conti Mica annuncia esposti

542

“Non è giusto giocare con la dignità dei cittadini. Come è possibile che tutti i funzionari preposti alla vigilanza sulla regolarità amministrativa ( a partire dal Prefetto per finire al segretario comunale di Tortorici) non si siano accorti dell’ambiguità con la quale ha operato il sindaco Rizzo Nervo che ha voluto mettere in piedi (con la colpevole complicità del vice sindaco) la ridicola pantomima della delega dei poteri per motivi personali?” Questo è uno dei tanti interrogativi di Cinzia Conti Mica, consigliere comunale di minoranza di Tortorici sulla sospensione del primo cittadino del centro nebroideo. Qualche giorno fa ci eravamo occupati della vicenda controversa e della domanda che serpeggiava fra cittadini e consiglieri: il sindaco Rizzo Nervo alla luce dell’ultima disposizione del Tar che ha demandato tutto al tribunale ordinario, è ancora sospeso? Dubbi che sono stati sciolti da un comunicato stampa della Prefettura di Messina, inoltrato dopo che era stata sollevata la problematica dagli organi di informazione. “Finalmente – scrive Conti Mica – la Prefettura comunica a noi comuni mortali della piccola comunità di Tortorici lo stato del Sindaco. Non sono bastate le continue e dettagliate richieste effettuate da me in qualità di consigliere comunale, da dipendenti comunali, movimenti politici, dirigenti di servizio. È stato necessario scomodare la stampa”. Conti Mica solleva anche dei dubbi su questo ritardo da parte degli organi dello Stato di chiarire la vicenda, nonostante le sollecitazioni e le pressanti richieste. “Se non fossero stati pubblicati tutti quegli articoli la cittadinanza di Tortorici sarebbe stata messa a conoscenza della situazione? O forse si sarebbe aspettato il reintegro del sindaco, come probabilmente avverrà con l’udienza del 26 ottobre? Tutto ciò è dovuto alla lentezza degli organi dello Stato o forse (ma sto pensando male – aggiunge Conti Mica – c’è qualcosa di voluto?”.  IL consigliere oricense chiede che vengano presi dei provvedimenti in merito alla situazione che si è verificata a Tortorici e annuncia esposti e denunce agli organi competenti per la grave irregolarità in cui versa la situazione del segretario comunale.