Torrenova, adottato il Piano Regolatore

832

Mario Megna, Commissario ad Acta inviato dall’Assessorato Regionale del Territorio e dell’Ambiente, ha adottato adottato il nuovo PRG del Comune di Torrenova. Lo strumento urbanistico è stato redatto dal Responsabile dell’Area Gestione del Territorio, Fabio Marino, con la consulenza di Basilio Ridolfo. Dopo l’aggiornamento dello studio geologico e di quello agricolo-fostale, la valutazione ambientale strategica e l’approvazione dello schema di massima, lo scorso 2 ottobre è giunta l’attesa adozione del PRG. Superata la fase della pubblicazione e perfezionato l’iter di verifica ambientale, il Piano sarà trasmesso, senza alcun altro passaggio in consiglio comunale, all’ARTA per l’approvazione finale. Nel frattempo sono scattate le norme di salvaguardia e dalla data di adozione del PRG, nel territorio comunale di Torrenova, si potrà edificare solo se vi è la doppia conformità rispetto ai due piani: quello originario approvato nel 2003 e quello adottato qualche giorno fa. Sul piano dei contenuti, il progetto di PRG ha posto le basi per valorizzare il patrimonio storico-architettonico e le risorse ambientali esistenti, favorendo nel contempo, però, un equilibrato sviluppo sociale ed economico dell’intero territorio, attraverso il miglioramento dei comparti produttivi rappresentati dal commercio e dall’artigianato al fine di offrire nuove opportunità localizzative e, di conseguenza, lavorative. Particolare attenzione è stata rivolta al miglioramento della qualità degli ambiti urbani di cui si compone il Comune, limitando ed orientando la fase espansiva dell’insediamento residenziale (con la previsione di un indice edificatorio contenuto), potenziando la qualità e la dotazione di servizi (specie quelli destinati allo sport ed al tempo libero e all’edilizia scolastica) e incrementando la dotazione infrastrutturale destinata alla mobilità, tra la quale si rammenta la previsione della realizzazione della strada litoranea, recentemente approvata dall’Assessorato Territorio e Ambiente ai fini della deroga alla fascia di rispetto dei 150 m dalla battigia. Tra gli obiettivi fondamentali perseguiti con il progetto di PRG adottato, l’amministrazione evidenzia la rivitalizzazione l’impianto storico della Marina di Torrenova ed il potenziamento dell’offerta turistica fondata sulla fruizione sia dei beni storici, artistici, architettonici ed ambientali e sia delle aree agricole, per le quali è stata prevista la possibilità di attivare forme di turismo volte alla fruizione agraria e paesaggistica nella rigorosa tutela dell’architettura rurale, delle colture e dei valori paesaggistici. Previste anche nuove aree per le attività artigianali, commerciali e turistico – alberghiere. Per quanto concerne le aree destinate a servizi ed infrastrutture pubbliche (parcheggi, verde attrezzato, attrezzature di piano, ecc.) vi è da sottolineare che nel Progetto di PRG è stata reperita una superficie complessiva pari a 17 ettari, nettamente superiore a quella minima necessaria per rispettare gli standard di legge (7 ettari). E’ questo un dato di significativa importanza, che dimostra quanto sia stata elevata, nella programmazione urbanistica del territorio, l’attenzione verso l’innalzamento del livello quantitativo dei servizi previsti a tutto vantaggio della vivibilità complessiva del territorio. Infine completa le previsioni di Piano, l’indicazione delle aree da assoggettare a pianificazione esecutiva di dettaglio, attraverso la redazione di appropriati piani particolareggiati. Si tratta: 1) del nucleo storico della Marina di Torrenova; 2) dell’area per insediamenti residenziali già oggetto di interventi di edilizia convenzionata agevolata; 3) dell’area per insediamenti artigianali – industriali sita ad ovest della Via Gorgone in C/da Pietra di Roma. Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Salvatore Castrovinci: “Dopo ben 12 anni dal Decreto con cui è stato approvato il vigente PRG – afferma il primo cittadino – la mia amministrazione, sensibile alle istanze provenienti dalla comunità nelle sue molteplici componenti, ha percorso con singolare rapidità tutte le fasi di un procedimento molto complesso che oggi ha registrato un momento importante dotando il territorio di uno strumento di pianificazione all’avanguardia dove è stata tenuta nella dovuta considerazione la qualità sociale dello sviluppo ed in particolare sono stati centrati obiettivi come la valorizzazione del patrimonio storico-architettonico, il potenziamento dell’offerta turistica, l’incremento dei comparti produttivi collegati all’artigianato ed al commercio, la limitazione al necessario degli insediamenti residenziali, il miglioramento della qualità e della dotazione di servizi (specie quelli destinati allo sport ed al tempo libero) ed il potenziamento della rete infrastrutturale esistente. Con questo progetto di PRG, Torrenova si proietta verso nuove opportunità di progresso economico e sociale. “Particolare gratitudine – conclude il Sindaco – sento di doverla esprime nei confronti dei consiglieri comunali e della Giunta Municipale che non hanno fatto mai mancare il proprio convinto sostegno e nei riguardi dell’Ing. Marino che, con grande impegno e professionalità, si è fatto carico non solo della redazione degli elaborati progettuali, ma anche delle connesse procedure burocratiche, dando prova di particolari abilità”