Strage del “Rifugio del falco”, assolto Santi Anzà

1124

E’ stato assolto per non aver commesso il fatto Santi Anzà, titolare dell’agriturismo “Il Rifugio del falco” per la strage del 22 agosto 2007 in cui persero la vita sei persone . La sentenza del Tribunale di Patti è giunta dopo 50 minuti di camera di consiglio. Per Anzà, inoltre è intervenuta la prescrizione per il reato di violazione della legge 626 sulla sicurezza sui posti di lavoro.
Nel primo procedimento sull’incendio mortale della terribile estate del 2007, fu condannato a 5 anni e 6 mesi per incendio colposo il pastore di Montalbano Mariano La Mancusa, mentre vennero assolti i dipendenti della forestale Antonino Carro, Giuseppe Giordano e Gaetano Galletta. In occasione di quella i giudici hanno stralciato la posizione di Anzà, disponendo una nuova perizia sull’incendio a cura del professore, Giovanni Bovio. L’esperto, nella sua relazione, evidenziò che l’incendio devastante del 22 agosto 2007 fu “anomalo, eccezionale ed imprevedibile”.