Orlandina, l’agonia continua…

718

L’agonia continua, lenta, inesorabile. L’Orlandina dopo la penosa retrocessione dello scorso anno è destinata al bis. Società senza un quattrino, comandata da gente che non ha idea di cosa sia un campionato federale. Quegli stessi dirigenti che nella scorsa stagione, hanno portato uno dei più gloriosi sodalizi sportivi siciliani, ad essere lo zerbino della serie D, ecco gli stessi che puntavano a “salvare il titolo sportivo”, si sono ripresentati quest’anno, con identico obiettivo. Chi sono questi dirigenti non è dato a sapere. L’unico nome noto di una sgarrupata società, è quello del presidente: Antonino Vitale. Vitale risultata nell’anagrafica del sito della LND. Ma un uomo solo al comando, è in grado di dirigere baracca e burattini? Inoltre, il presidente pro tempore dell’Orlandina da qualche settimana è anche diventato allenatore della squadra. Infatti dopo che il comitato regionale della Figc nel comunicato ufficiale di giovedì 1 ottobre, ha riportato la ratifica dell’esonero, avvenuto in data 11 settembre di Santo Mazzullo, la società si trova ufficialmente senza una guida tecnica. E’ a dir poco triste vedere al Ciccino Micale una decina di ragazzi, il più anziano ha 25anni, che in autogestione si allenano. Parte atletica, tattica e partitella, tutto da soli, pardon insieme a 4 palloni e con la supervisione del presidente, allenatore, magazziniere, autista del pullman, insomma del sig. Antonino Vitale. Come sono lontani i tempi nei quali decine e decine di tifosi assiepavano le tribune dello stadio, per vedere gli allenamenti diretti da signori tecnici che sceglievano Capo d’Orlando solamente per la serietà di una dirigenza conosciuta in ogni dove. E pensare che nelle scorse settimane il sig. Vitale ha anche dichiarato, ad un quotidiano locale che questa squadra è in grado di centrare la salvezza. Sarà… Intanto nelle prime 3 giornate l’Orlandina è ancora a zero punti, con 12 reti al passivo ed una sola messa a segno. La strada per il campionato di Promozione è sempre più in discesa.