Lesioni colpose, medico condannato

630

Un medico endocrinologo di Messina, Giuseppe Turiano, è stato condannato a 2 mesi (pena sospesa) con l’accusa di lesioni personali colpose, nei confronti dell’insegnante orlandina Rosita Bontempo Maccora.
I fatti risalgono al febbraio del 2011, quando a seguito di un piccolo intervento ambulatoriale svoltosi a Capo d’Orlando, il medico non avrebbe svolto tutti i controlli necessari a sorvegliare un ematoma provocato al collo durante l’intervento.
Nelle ore successive, infatti, le condizioni sono improvvisamente peggiorate e la paziente è stata trasportata all’ospedale di Sant’Agata Militello per un intervento chirurgico d’urgenza collo per la lesione dell’arteria tiroidea.
Nel corso del processo svoltosi davanti al giudice monocratico di Patti, Vincenzo Mandanici, la donna si è costituita parte civile ed è stata rappresentata dall’avvocato Giacomo Portale. Quest’ultimo, supportato da una perizia del dottor Nunzio Sciacca, ha esposto i fatti evidenziando che, a causa della lesione riportata durante l’intervento ambulatoriale, la paziente ha rischiato la morte. L’emorragia, infatti, è stata bloccata grazie ai medici dell’ospedale di Sant’Agata Militello che hanno operato d’urgenza in rianimazione.
Il giudice ha dunque condannato il medico disponendo il risarcimento dei danni alla paziente che avverrà con giudizio in sede civile.