Sant’Agata, nuovi dirigenti al comune – Video

660

Inversione di rotta al Comune di Sant’Agata Militello riguardo l‘organizzazione interna degli uffici. L’ennesimo provvedimento di nomina dei funzionari responsabili di area varato dal sindaco Sottile rappresenta un radicale cambiamento rispetto alla strada maestra che fin qui la giunta aveva seguito.  Dei dirigenti uscenti, solo quattro sono stati riconfermati alla guida delle rispettive aree. Si tratta del vice segretario Nino Bertolino, capo area per gli affari generali ed istituzionali e del personale, di Giuseppina Smiriglia, responsabile dell’area finanziaria e dell’ingegnere Basilio Ridolfo, professionista esterno dallo scorso anno Rup del progetto per il completamento del Porto ed incaricato adesso anche dell’edilizia privata.  Prorogato l’incarico anche per Rosalia Fontana all’ufficio gare e contratti ed i servizi demografici.

La rivoluzione più importante riguarda il corposo  settore dei servizi sociali, attività culturali, turismo e politiche giovanili. Attribuzioni per le quali è stata scelta la funzionaria Angela Cappello, rimasta a lungo “in panchina” per scelta della giunta Sottile e richiamata adesso per occuparsi delle attribuzioni fin’ora affidate al funzionario Piera Zingales, adesso  senza alcun incarico. Altro passaggio significativo, la nomina dell’ingegnere Calogero Silla come nuovo responsabile del settore lavori pubblici. Cambio anche al vertice della Polizia Municipale dove il nuovo comandante è Enzo Masetta, al posto di Antonino Ciccarello. Restano fuori dalle attribuzioni dirigenziali anche gli ingegneri Giovanni Amantea e Salvatore Monteleone. Come già avvenuto in precedenza, anche queste nomine hanno carattere temporaneo e sono state assegnate con scadenza al prossimo 15 Gennaio. Per l’amministrazione santagatese si tratta indubbiamente di un passaggio particolarmente delicato visto che negli ultimi tempi proprio la struttura comunale è finita spesso nel mirino delle critiche, in svariati settori, per rallentamenti nelle procedure, mancata partecipazioni ai bandi o perdita di risorse.