Milazzo, aumentano gli approdi delle navi da crociera

438

Dopo una stagione eccezionale per il porto di Milazzo che chiude il 2015 con un incremento di navi del 250% (10 scali contro i due dell’anno precedente), nel 2016 ci sarà una ulteriore crescita di approdi del 60%. Più navi da crociera dunque per il porto di Milazzo secondo i dati forniti dall’Autorità Portuale di Messina. Un banco di prova importante quello superato quest’anno dalla città mamertina in un periodo in cui, più di prima, è forte la concorrenza degli altri scali del Mediterraneo. Milazzo ha saputo sfruttare bene la chance fornita in questa stagione con l’approdo di importanti navi, soprattutto americane,  puntando non solo sull’offerta del proprio patrimonio culturale e naturalistico quanto sull’offerta in termini di servizi, disponibilità ed entusiasmo che sono alla base per poter far crescere anche questo segmento di mercato. Del futuro del crocierismo nei porti di Messina e Milazzo si è parlato al Seatrade Europe d’Amburgo dove è volata una delegazione dell’Autorità portuale di Messina, guidata dal Presidente Antonino De Simone. Ci sono stati contatti con i rappresentanti delle compagnie crocieristiche di tutto il mondo per stringere accordi a favore dei porti del messinese. Milazzo è già al lavoro, è quasi terminato lo studio di fattibilità per il porto finalizzato a individuare dei punti di attracco per le grandi navi crocieristiche con servizi annessi, quali movimentazione passeggeri, accoglienza e altro, per superare l’attuale limite infrastrutturale che impedisce l’attracco delle navi più grandi, mediante interventi veloci ed economici. Il 2016, secondo i dati, sarà più ricco di approdi anche per il porto di Messina con un aumento del 27 % per un totale di 371.000 passeggeri. Intanto, proprio nella città dello stretto, è stata completata la gara per l’affidamento della progettazione del nuovo terminal crociere.