Aggiudicata la gara per il “Conventazzo” di Torrenova

263

Partiranno a breve i lavori di somma urgenza riguardanti la messa in sicurezza del “Conventazzo” di San Pietro Deca di Torrenova. Ottenuto dall’assessorato regionale ai beni culturali uno specifico finanziamento di 50mila euro, è stata espletata la gara da parte della Soprintendenza di Messina. Se li è aggiudicati l’impresa PVR Costruzioni srl di Bolognetta (Palermo). L’importo complessivo ammontava a 43.200,00 euro, quello netto, a seguito del ribasso del 25,8205%, sarà di 9.350,56 euro. Il “conventazzo” è a rischio crollo e l’Amministrazione Comunale di Salvatore Castrovinci aveva riproposto una ulteriore richiesta di finanziamento per interventi di somma urgenza. L’immobile, ad oggi, è in condizioni statiche preoccupanti e necessita di importanti, ma soprattutto urgenti, interventi finalizzati al restauro, consolidamento e protezione della cupola; manca poi un efficiente sistema di canalizzazione delle acque meteoriche. Un altro appalto della Sovrintendenza che è stato aggiudicato riguarda allestimenti e arredi museali del nuovo lapidarium del museo archeologico regionale “Giacomo Scibona” nel sito di Halesa Archonidea e dell’ecomuseo di Castel di Tusa. I lavori li eseguirà la ditta “Vincenzo Cavarra” di Noto. E’ stato presentato il ribasso del 43,3333% per un importo netto di 35.490,90 euro. Per questo museo la Sovrintendenza ha richiesto una consulenza per definirne la multimedialità e presentare, con gli strumenti di nuova generazione, la stratificazione del territorio dal punto di vista paesaggistico-archeologico, storico-artistico ed etno-antropologico.