Home Giudiziaria "Patti e Affari", per Carmelo Zeus "nessun reato associativo"

“Patti e Affari”, per Carmelo Zeus “nessun reato associativo”

- Advertisement -

A Carmelo Zeus, funzionario del Comune di Piraino coinvolto nell’inchiesta denominata “Patti e Affari”, “non viene contestato alcun reato associativo ed è  chiamato in causa per un presunto tentativo di “combine” della gara di affidamento del servizio di assistenza domiciliare anziani nel Comune di Piraino per l’anno 2012, ipotizzato sulla scorta di conversazioni intercettate tra terze persone il cui contenuto è tutto da riscontrare”. Lo precisa l’avvocato Salvatore Cipriano, legale di Zeus, secondo cui “la gara oggetto di contestazione è stata correttamente espletata con condotte palesemente antitetiche all’ipotesi investigativa, nonché con risultati opposti alle presunte aspettative dei terzi captati”. “Riponendo piena  fiducia e massimo rispetto nell’operato della Magistratura – conclude l’avvocato Cipriano – il mio assistito è fiducioso di poter chiarire, al più presto, la sua posizione nelle opportune sedi, dimostrando la sua totale estraneità rispetto ai fatti contestati”.

- Advertisement -

Più lette della settimana