Capo d’Orlando, chiude il plesso del “Merendino” a Piana

374

Sono stati aggiudicati gli interventi manutentivi nei locali che dovranno ospitare parte della succursale dell’istituto “Merendino” a Capo d’Orlando.
Si tratta dei lavori che la Provincia Regionale di Messina sta mettendo in atto per dismettere la sede di contrada Piana del tecnico commerciale che dunque sarà diviso in altri due plessi.
L’importo complessivo dei interventi ammonta a 161.000 euro.
Il primo riguarderà il corpo B dell’Istituto d’Arte di Capo d’Orlando, per un importo complessivo di 99.000 euro, ed ha visto un’offerta al ribasso della ditta vincitrice del 42,0347% mentre per i lavori presso l’I.P.A. di Capo d’Orlando, ai quali è stato assicurato un importo complessivo euro 62.000, il ribasso è stato del 45,1000%.
Una scelta importante, visto che permetterà alle casse pubbliche di risparmiare i 406.000 euro di affitto l’anno che ormai da quasi 20 anni si pagavano alla società che aveva costruito l’edificio destinandolo proprio ad uso scolastico.
All’epoca, però, la Provincia decise di rimanere in locazione piuttosto che attingere ad un mutuo per acquisire il plesso scolastico.
Lo scorso anno, quindi, il commissario straordinario Filippo Romano (nominato in attesa della soppressione delle province) decise di chiudere il plesso (anche perché le iscrizioni negli ultimi anni sono diminuite) e distribuire i ragazzi in altri edifici.