Barcellona, polemiche sulla Tari

114

E’ polemica in merito alle notizie relative ad un aumento dei costi legati alla gestione dei rifiuti con rincari nelle bollette TARI. Dopo le notizie apparse sulla stampa, attraverso la sua pagina ufficiale Facebook, il sindaco Roberto Materia ha ritenuto necessario fare chiarezza sugli aumenti. Il primo cittadino di Barcellona Pozzo di Gotto ha tenuto a fare alcune precisazioni, spiegando che “il piano rifiuti deliberato non è stato avallato nel suo mandato” e prevederebbe, a suo dire, aspetti inefficaci. In particolare, Roberto Materia fa riferimento alle isole ecologiche presenti in pochissimi Comuni italiani, addirittura forse meno di dieci, che stanno già provvedendo a variazioni vista la scarsa funzionalità. Altro riferimento riguarda la raccolta differenziata che copre solo una minima parte della città e costa circa 42 mila euro al mese e che appare- sempre a detta del sindaco Materia- molto ma molto lontana dall’obiettivo di tutelare l’ambiente e abbattere le bollette. Riguardo al rincaro degli oneri, il sindaco spiega che esiste una gara pubblica depositata dall’ex Commissario presso l’UREGA in cui il Comune di impegna, con un atto non più modificabile, ad attuare gli aumenti da ribaltare ai cittadini. A tal proposito, Roberto Materia si è impegnato a trovare formule nuove per abbattere queste ulteriori tasse. In conclusione ribadisce che non ha avallato alcunchè, ma che si è dovuto limitare ad una semplice presa d’atto della situazione.