Home Cronaca Gotha3, chiesta la conferma delle condanne

Gotha3, chiesta la conferma delle condanne

- Advertisement -

Conferma delle condanne emesse in primo grado per tutti gli indagati. Sono state queste le richieste formulate dalla procura generale di Messina alla Corte d’appello che si sta occupando del processo in abbreviato scaturito dall’operazione antimafia Gotha 3.
E’ stato il procuratore Salvatore Scaramuzza, che con accanto i sostituti della DDA Vito Di Giorgio e Angelo Cavallo, ha ripercorso l’inchiesta, a concludere con la richiesta di conferma di tutte le condanne senza alcuna attenuante.
In primo grado, nel dicembre 2013, il GUP Monica Marino aveva inflitto 12 anni per Rosario Pio Cattafi, 6 anni e 8 mesi per Tindaro Calabrese,  4 anni e 4 mesi per Agostino Campisi, 7 anni e mezzo per il cassiere del clan, Giuseppe Isgrò, 5 anni e 8 mesi per il boss Giovanni Rao, 4 anni e 8 mesi per Salvatore Carmelo Trifirò.
Avanzate le richieste di risarcimento alle parti civili costituite: 10 mila euro ai comuni di Mazzarrá Sant’Andrea e Barcellona, 5 mila euro all’Associazione Vittime della Mafia presieduta da Sonia Alfano, 10 mila euro all’Associazione antimafia Pio La Torre; 120 mila euro alla Sicilsaldo e 10 mila euro a Giacomo Venuto, titolare della Venumer, l’impresa che denunció di essere sarà sottoposta al racket durante i lavori alla galleria Scianina- Tracocia sulla A20i. Ancora, 30 mila euro a Patrizia Torre, titolare dell’impresa attiva nel settore inerti e movimento terra; anche loro hanno denunciato il pizzo, e 15 mila euro ad Alesci, altro imprenditore che ha deciso di testimoniare contro i clan. Infine, 5 mila euro al pentito Carmelo Bisognano, ex capo del clan di Mazzarrá, e 25 mila euro all’avvocato Fabio Repici. A settembre si riprende e toccherà agli avvocati della difesa cercare di smontare le accuse. Sarà infatti la volta dei legali Tommaso Calderone, Giuseppe Lo Presti, Salvatore Silvestro, Pinuccio Calabró, Giovanbattista Freni, Tino Celi, Alessandro Cattafi.

- Advertisement -

Più lette della settimana