Fili di Luca a Ficarra: dalla lettura all’olio

139
????????????????????????????????????

Il Convento dei Cento Archi di Ficarra ha ospitato l’evento “Fili di Luna ”. Una nuova “formula” che unisce con molta singolarità aspetti culturali, di sensibilizzazione e di promozione degli antichi sapori di Sicilia, attraverso la lettura, la recitazione e la degustazione di prodotti tipici del territorio.  L’iniziativa, proposta dall’Associazione “Al Cenobio”, rappresentata da Rosetta Casella, ha visto la collaborazione del Comune di Ficarra, dell’Associazione “Sulle Tracce del Gattopardo”,dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio e dell’Associazione“Recitando e Parolando”  di Capo d’Orlando.
Durante l’iniziativa è stato presentato il nuovo romanzo di
 Ismete Selmanaj “Verginità rapite” , edito da Bonfirraro  La storia racconta di una ragazza albanese che diventerà presto donna. Trascorre l’adolescenza nell’Albania comunista tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80. A seguito di una violenza rimane incinta ed é costretta ad allontanarsi dalla sua famiglia per non disonorarla. Queste situazioni le cambieranno radicalmente la vita ma non le impediranno, una volta diventata una donna, di perseguire i suoi progetti per costruirsi un futuro migliore. Francesca Pietropaolo ha quindi presentato la Pièce teatrale “Ferite a morte”, tratta dal libro di Serena Dandini. Una spoon-river delle donne che racconta il dramma del femminicidio a livello planetario. Numerose lettrici nel corso della serata si susseguiranno in particolari contesti scenografici. L’evento si concluderà con la degustazione Dolce&Salato, all’Oil Bar, di prodotti tipici, rare confetture extra di frutta e Oli Evo della cultivar locale “Minuta”, presidio Slow Food, e dei più prestigiosi Oli Dop e Bio, che hanno vinto il 5° Concorso Regionale “Expo Sicilia dell’Olio”, a cura di Piero Catena.