Rubano attrezzature per sport d’acqua, tre ladri arrestati a Patti

194

Avevano preso di mira un casolare nelle campagne di Patti in cui si trovavano custodite attrezzature per sport acquatici. Li avevano caricati sull’auto e si stavano allontanando rapidamente. Per sfortuna dei ladri, però, si sono imbattuti nella proprietaria della casa proprio lungo la stradina di uscita dal podere. La donna, accortasi di quanto avvenuto grazie anche ad una tavola di surf che usciva dal cofano della vettura, bloccava i ladri nella stretta strada che conduceva al casolare e chiamava il 113. I malviventi, allora, si sono si sono sbarazzati della refurtiva gettandola a terra e si guadagnavano uno spazio per la fuga.
Gli agenti del Commissariato di Polizia di Patti, che si trovavano già in sevizio di controllo del territorio proprio per contrastare e prevenire furti in abitazioni, in pochi sono riusciti a rintracciare i responsabili, che venivano fermati nei pressi della casa di uno di loro, dove avevano appena lasciato l’auto impiegata nel delitto. Su disposizione del Sostituto di turno presso la Procura della Repubblica di Patti, Maria MILIA, sono stati così arrestati e finiti ai domiciliari tre persone: Andrea Scaffidi, 26enne di Patti con qualche precedente per droga, e due incensurati (O.P. e G.I. le iniziali). I tre, accusati di rapina, sono in attesa del giudizio per direttissima.