Tortorici, il patrimonio del Museo Franchina – Letizia esaminato dagli esperti della Alinari

0
258

La possibilità di acquisizione digitale dello straordinario patrimonio dell’archivio del Museo Etnofotografico Franchina – Letizia di Tortorici sarà esaminata dagli esperti del Museo nazionale della Fotografia Alinari di Firenze, il più grande e prestigioso d’Italia. Le valutazioni degli esperti saranno presentate domani, mercoledì 17 giugno, alle ore 18, presso la sala consiliare del comune di Tortorici. Interverranno il Sindaco Carmelo Rizzo Nervo, l’assessore Antonella Foti, il consigliere Giuseppe Galbato Muscio, i funzionari della Alinari – Rita Scartoni e Uta Ruster e il presidente di SiciliAntica sede di Capo d’Orlando, associazione promotrice dell’iniziativa, Calogero Ingrilli. Il Museo Etnofotografico Franchina – Letizia di Tortorici è il secondo per importanza in tutta Italia, preceduto, appunto, dal museo nazionale Alinari della fotografia di Firenze. Il patrimonio del Museo di Tortorici è costituito da circa 40.000 lastre, 10.000 pellicole e 5.000 foto, immagini di eventi storici/sociali, paesaggi e ritratti, realizzati tra 1890 e 1980. Nei tre giorni di permanenza degli esperti della Alinari, la più importante e qualificata azienda italiana – nonchè la più antica al mondo – nel campo della comunicazione per immagini, sarà valutata la tecnica più idonea di acquisizione digitale del materiale, per consentirne la catalogazione e successiva fruizione di quello che a tutti gli effetti è un vero e proprio serbatoio di memoria storica del territorio ancora inesplorato.